Torre Eiffel in vendita. a buon mercato

Torre Eiffel in vendita in vendita. EconomicoFoto da aperto fonti di

Non stringere al cuore, non ci sarà sensazione. Torre Eiffel come si alzò e rimarrà. Parigi non si separer� la loro proprietà, considerata la più visitata pagata punto di riferimento del mondo e il più fotografato. Ma per vendere Lo hanno venduto, e anche due volte.

Il figlio di venerabili genitori

Victor Lustig è nato in Boemia nel 1890 (Gostinne, Repubblica Ceca), che allora faceva parte dell’Impero austro-ungarico. Era un figlio genitori molto ricchi. Padre, grande borghese, tra le altre cose ricoprì l’incarico di sindaco e preparò suo figlio come suo successore. Quindi ragazzo fin dall’infanzia assistette a trattative commerciali, ne fu testimone transazioni commerciali e decisioni amministrative problemi.

In queste “classi” Victor studiava le persone, i loro punti deboli e i loro vizi. Qui un bagliore di avidità è scoppiato agli occhi del partner commerciale, qui la voce del supplicante tremò, cioè perse la cautela da diversi parole lusinghiere un potenziale concorrente. Il ragazzo comprendeva la scienza manipolazione delle persone.

I genitori hanno dato al figlio un’eccellente educazione e educazione: un giovane studiato alla Sorbona. La capacità di comportarsi nella società, la conoscenza delle regole etichetta, maniere aristocratiche, conoscenza di 5 lingue – tutto questo consentirà a Lustig in futuro di svolgere facilmente il ruolo del conte austriaco o un importante funzionario governativo. Non ha coperto piccolo i negozianti e il pesce grosso uscirono dalle tasche degli aristocratici e ricche somme borghesi con molti zeri. Ogni sua truffa era cavalcando avventurismo, arroganza, abilità artistica e sottile psicologico giochi sulle debolezze umane.

Truffatore di prima classe

Se Ostap Bender è riuscito ad addebitare una quota di visita Fallimento di Pyatigorsk, per Lustig è stata una cosa miserabile. Lo è riuscito a affittare un parco pubblico della città di Vienna! il Berlino “vendeva” terra, in Italia “commerciava” posti di governo e seggi in parlamento. Ruota su al mondo, ha venduto sezioni della ferrovia che non appartenevano a lui e anche isole nell’oceano.

In America, Lustig ha venduto macchine che stampano $ 100. banconote che non sono diverse da quelle reali. (Il prezzo è semplicemente ridicolo: da 10.000 a 30.000 per dispositivo) La macchina presentava un solo inconveniente: ha stampato la banconota per 6 ore. L’acquirente ha verificato naturalmente una macchina miracolosa, e ubbidientemente tradì il primo, il secondo e perfino il terzo disegno di legge. Il quinto era di solito l’ultimo, quindi solo pulito carta.

Il culmine della sua attività fu la truffa del 1925, quando lui è riuscito a “vendere” la Torre Eiffel. Questo “affare” e glorificato truffatore.

Truffa sfacciata

Nel maggio del 1925, un articolo il cui autore si lamentava: la Torre Eiffel è così fatiscente che la citt� le autorità stanno anche considerando di smantellare e venderlo rottami metallici. A Victor è piaciuta l’idea e l’ha presa. “Realizzazione”.

Dopo aver studiato il mercato commerciale dei metalli, Lustig ha scelto cinque potenziali imprese di vittime e li ha inviati ai proprietari della lettera. Ognuno di loro “per conto di Repubblica francese “è stato invitato a riservatezza incontro al Crillon Hotel (l’hotel più prestigioso di Parigi). il il giorno e l’ora designati erano tutti e cinque.

Lustig si presentò come vice capo del Ministero Posta e Telegrafo e presentate alle raccolte le loro “credenziali lettere “- documenti del governo che lo autorizzano a decidere la questione di smantellare la Torre Eiffel. Naturalmente, i documenti erano dotato di tutti gli attributi necessari: firme, timbri.

Lustig ha poi ricordato ai presenti che la Torre Eiffel era costruito per la Fiera mondiale del 1889, alla fine della quale doveva essere smontato. E ora questa volta è arrivato. governo La Francia annuncia una gara d’appalto: chi ha bisogno di 7300 tonnellate di lusso metallo?

A ciò seguirono lunghe trattative, durante le quali Lustig ha fornito spiegazioni esaurienti sui termini della futura transazione e sulla procedura esecuzione del contratto. L’intero incontro si è svolto in modo che nessuno dei presenti non c’era ombra di dubbio che tutto ciò sia puro prestazioni. Lo stesso Lustig ha studiato attentamente tutti e cinque, chiedendosi chi di loro gli permetterà di ingannare se stesso. Andre è stato selezionato Di Poisson.

foto da fonti aperte

Una bustarella come prova del fatto che non vieni ingannato

Pochi giorni dopo, Poisson ricevette una lettera che ne nominava una nuova incontro nello stesso hotel, ma questa volta solo con lui. Durante l’incontro Lustig ha affermato che il signor Poisson ha tutte le possibilità di diventare un vincitore tenero, ma c’è una piccola difficoltà. Quindi, Lustig partì per lunghe spiegazioni che è un umile ufficiale con un piccolo stipendio, ma la vita sta diventando più costosa … È questa estorsione banale corrompe e assicura a Poisson che non è banale negoziare davvero un grande affare.

L’accordo è stato concluso. Lustig ha ricevuto un assegno di 250.000 franchi per Torre Eiffel più “ricompensa per assistenza” ai singoli una busta. In cambio, Poisson ha ricevuto dal “vicecapo Ministero delle Poste e del Telegrafo “debitamente giustiziato permesso di smantellare ed esportare la bellezza parigina.

Pochi giorni dopo, un rappresentante di Poisson partì affrontare le questioni organizzative relative al trasferimento della Torre Eiffel in una nuova al proprietario. L’assistente ha portato al proprietario la triste notizia Si scopre quella ventosa naturale. Sconvolto Poisson, decise che solida reputazione di oltre 250.000 migliaia di franchi, considerata per il meglio non fare rumore.

Encore Scam

Per un anno intero Lustig visse per piacere, viaggiando per l’Europa, chicaying sul quarto di milione onestamente guadagnato. Tutto l’anno lui leggi attentamente la cronaca criminale, ma non un singolo giornale menzionato una truffa con la Torre Eiffel. Lustig è stato giudicato correttamente che Poisson scelse di mantenere segreta la sua vergogna e decise ripetere il bis “numero”.

E il numero è passato! Lustig è riuscito a vendere di nuovo la torre, in questo volte già per 350.000 franchi! Tuttavia, la nuova vittima era troppo avido e si è lamentato con la polizia di quanto sia grave ingannati. Tuttavia, questo non lo ha aiutato. Lustig con una valigia di soldi viaggiò negli Stati Uniti, dove era inaccessibile alla giustizia francese.

Morte dietro le sbarre

In America, Lustig iniziò a stampare dollari americani e ci riuscì così tanto che riuscì a interessare il governo degli Stati Uniti. il Nel 1935 fu arrestato, riuscì a fuggire, fu nuovamente catturato e dato 15 anni come contraffattore più 5 anni per una fuga. Per partire punizione di un imbroglione inviato alla famosa prigione dell’isola Alcatraz, da dove non ci sono stati tiri riusciti. Lì, 11 marzo 1947 Victor Lustig e morto.

Postato da Klim Podkova

Ora delle isole degli Stati Uniti

Like this post? Please share to your friends:
Leave a Reply

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: