L’orrore dei nostri antenati: i morti viventi

foto da fonti aperte

Film sui morti viventi, non percepiamo una storia dell’orrore di più. Tutti sono sicuri che il defunto non risorga. Allora perché le storie sui morti viventi si trovano sicuramente in una varietà di popoli separati da migliaia di chilometri di spazio? Non sembra Lo trovi strano?

Cimiteri dei vampiri

Nel 1994, fu scavata l’antica città di Chelyakovitsy. Cimitero dell’X-XI secolo I resti di 13 persone giacciono in 11 tombe. Questi erano uomini di età compresa tra 30 e 40 anni. Tutti erano connessi. Molti hanno le mani tagliate e testa. Ognuno ha costole rotte sul lato sinistro – è stato introdotto conteggio aspen Apparentemente, mille anni fa, i residenti di Chelyakovitsy avevano una buona ragione per temere che queste 13 persone sorgano dalle tombe e ha cercato di proteggersi dalla visita di ospiti pericolosi. molti i giornali parlavano di una scoperta terribile e solo di pochi preoccupato di menzionare che questa non è la prima scoperta di sepolture vampiri.

Le sepolture con corpi trafitti si trovano spesso nei Balcani. E no solo nei Balcani. Nel 2009, uno scheletro di una donna con mattone in bocca (uno dei metodi per trattare con un vampiro). Sì, e me stesso l’usanza di mettere il defunto in una bara e poi inchiodarlo con fermezza chiodi, suggerisce che i nostri antenati lo temevano seriamente una persona morta può risorgere dalla tomba.

Resurrezione dai morti

Guardiamo attraverso la cronaca delle ultime risurrezioni. Nel 2003, italiano Roberto de Simone quando i parenti stavano per coprire la bara si schiarì la gola e chiese dell’acqua. Dichiarato morto nel 2007 ha avuto un incidente il 21enne Zach Dunlap durante la procedura d’addio mosse le gambe. Nel 2010, in Colombia, il “deceduto” di 45 anni quando i dipendenti dell’agenzia rituale iniziarono a prepararlo sepoltura, improvvisamente respirò. Nel 2011, alle porte di Simferopol uno dei “morti” viventi cominciò a bussare all’obitorio: aperto, bastardi, fa freddo!

Ma la morte di ciascuno di essi è stata accertata dal medico un impiegato. Se anche oggi i dottori si sbagliano, prima con altri il basso livello di sviluppo della medicina, tali casi si sono verificati molto più spesso! Nel 1344 cadde il poeta italiano Francesco Petrarch sogno letargico, è stato dichiarato morto. Dopo 20 ore lui mi sono svegliato, scioccando tutti i presenti e lavorando per altri 30 anni dopo “Resurrezione”.

foto da fonti aperte

Nel 1772, il duca di Mecleburgo introdusse un decreto obbligatorio tre giorni tra morte e sepoltura – erano troppo frequenti casi di “ribellione dalla tomba”. L’Inghilterra ha ancora una legge obbligando ogni obitorio ad avere una campana in modo che i “morti viventi” potessero racconta al mondo il tuo ritorno al mondo dei vivi. Come puoi vedere la sepoltura prematura è stata considerata un problema serio, che chiese una decisione.

Ma ci sono state persone sfortunate che sono tornate in sé dopo luoghi di sepoltura. Se per qualsiasi motivo una tale sepoltura aperto, trovò un morto che si rigirò in una bara, con una faccia distorta, le mani insanguinate che si strappavano abito.

Il morto è tornato a casa!

Nei villaggi medievali, dove non c’erano dottori, c’erano molti più casi di sepoltura della vita che nelle città in cui era presente almeno qualche medico. Più spesso qui ci sono i “morti” e rivivere. Sepolto in un sudario a poca profondit� “morto” potrebbe rompere completamente il sudario, scavare e tornare casa.

Ora immagina la scena quando torna a casa “risorto” – sconvolto (è chiaro che una tale “avventura” non lo è non poteva influenzare la psiche), con la bocca insanguinata (nella lotta per la vita infelice potrebbe mordersi le labbra nel sangue), in un strappato sindone! Naturalmente, il primo desiderio nelle persone era il più possibile piuttosto mandare un parente da dove viene. Lui e inviato, rapidamente e presto: legato, tagliato gambe, braccia, testa, così sarebbe sicuramente morto, e avrebbero guidato un paletto nel suo petto – per l’assicurazione.

È morto: è morto, quindi non risorgere

Nessuno voleva provare un tale orrore. Pertanto, a i morti non sono tornati, la gente ha iniziato a spendere soldi in bare, loro bussato insieme. Se una persona con vita congelata funziona gi� pronto per la sepoltura improvvisamente ha mostrato segni di vita – invece per rallegrarsi, si affrettarono a guidare un paletto “vampiro” nel petto. Ogni tale il caso è stato ricordato a lungo, ricoperto da una massa di dettagli. Non c’è da stupirsi che la storia dei morti risorti si trovi in folklore di qualsiasi popolo.

Quindi c’erano ragioni per creare storie horror sui morti che camminano. Possiamo solo consolarci che tali casi stanno diventando meno, e ognuno di loro sta già diventando una sensazione. E credici i veri zombi sono frutto dell’immaginazione di scrittori e registi.

Postato da Klim Podkova

vita

Like this post? Please share to your friends:
Leave a Reply

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: