L’incontro di Stalin e Santa Matrona Mosca

Incontro di Stalin e Santa Matrona di MoscaFoto da fonti aperte

C’è una leggenda che poco dopo l’inizio del Grande La seconda guerra mondiale, quando un mortale incombe sul paese dei sovietici pericolo, Stalin ha incontrato il famoso anziano di Mosca Matrona Nikonova (Matrona di Mosca dopo la sua canonizzazione in santi), che sapeva predire il futuro. E questo incontro è diventato decisivo nel futuro destino dell’URSS. Questo incontro è narrato persino un’icona.

Blind Girl – Future Saint Matron

Matron Nikonova è nato nel 1885 in un villaggio della Russia centrale Sebino, che si trova nella regione di Tula solo undici chilometri dal famoso campo di Kulikov. Nato cieco, ragazza presto ha mostrato un dono straordinario di guarigione e lungimiranza, quindi, dall’età di otto anni divenne l’infermiera principale di una famiglia numerosa Nikonovs, perché le persone afflitte le affluivano da tutte le parti, sì e il paese nel suo insieme. C’è stato un caso in cui Matrena per poche miglia un uomo gattonò, fin dall’infanzia non sapendo come camminare, e da lei andò da solo – Questi sono i miracoli che ha fatto questa ragazza cieca.

foto da fonti aperte

A quattordici anni, nella Cattedrale di Sant’Andrea, si incontrò il famoso predicatore cristiano Giovanni di Kronstadt, che ha chiamato Matron l’ottavo pilastro spirituale della Russia, cioè il più grande santo che lo sostituirà. E così è successo tra i più grandi santi russi oggi e Matron Mosca.

foto da fonti aperte

Dopo la rivoluzione di ottobre, il cieco Matron parte per vivere Mosca, poiché nel villaggio ha iniziato a interferire con i fratelli bolscevichi. Dapprima i beati vagarono in diverse angolazioni, poi dal 1942 messo radici in Starokonyushenny Lane vicino a Zinaida Zhdanova, lei un compagno di villaggio che in seguito lascia una biografia di questo santo donne.

Riunione segreta di Matron e Stalin

Nell’autunno del 1941, non senza la fornitura di volantini e radio tedesca, di Mosca diceva che Stalin aveva lasciato la capitale. Il panico è iniziato decine di migliaia di cittadini hanno preso d’assalto il treno, formato sulle strade raccapriccianti ingorghi stradali da automobili e carri trainati da cavalli. Ma non è fuggito nel panico solo normali moscoviti, spaventati dall’approccio alla capitale fascista, ma e leader di ogni genere.

Anzi, per Stalin, un treno blindato e quattro aerei Douglas. Tuttavia, non hanno aspettato il segretario generale, vero, uno dei Douglas con il pilota personale del comandante in capo salì ancora in aria e volò tre volte in giro per Mosca, portando a bordo icona miracolosa della Madre di Dio di Kazan, che ha ripetutamente salvato la Russia da tali problemi e disgrazie. Si ritiene che questo solo il vecchio Matron consigliò di diventare il capo.

foto da fonti aperte

Il suo incontro con lui ebbe luogo a Sokolniki, dove lo vedevano il momento rannicchiato nell’estensione del tempio di Tikhon Zadonsky. In chiesa il cortile, dicono, quella sera qualche dozzina di sofferenze languì in attesa del loro turno verso Matron, improvvisamente tre si alzarono “imbuto” nero da cui uscivano le guardie del Cremlino, qualcosa sussurrò all’assemblea – e coloro che furono spazzati via dal vento.

Stalin stesso uscì dalla macchina nel cortile vuoto, seguito da lui seguito dal suo fedele segretario, Alexander Poskrebyshev. Sono andati a estensione estiva alla vecchia, poi Poskrebyshev se ne andò e il formidabile il segretario generale ebbe una conversazione privata con Matron. Di cosa stavano parlando nessuno lo sa con certezza, ma non è difficile indovinare che bello il veggente predisse la vittoria per la Russia, tuttavia, con certezza condizioni che il capo di stato ha dovuto soddisfare. E Stalin apparentemente, li hanno realizzati …

Matron, a differenza del residente, non si sbagliava

Perché Stalin si rivolse a Matron? Diciamo spesso sull’imminente attacco nazista all’URSS La leadership tedesca ha ripetutamente messo in guardia il residente Richard Sorge, che ha anche dato le date esatte per l’inizio della guerra. Comunque lo è lungi da ciò, Sorge cambiava costantemente queste date, e molto spesso sostenne che la Germania avrebbe attaccato prima l’Inghilterra.

Ma Matron Nikonov disse che sarebbe iniziata una terribile guerra 1941 Festa di Ognissanti – 22 giugno. Questa è la sua profezia in Mosca passò di bocca in bocca. Ed è difficile immaginare che nessuno dall’NKVD non lo sapeva e non informò Stalin.

Dopo l’incontro con la vecchia, non solo non ha lasciato la capitale, ma ha anche condotto due potenti azioni che contribuiscono a sollevare il morale Popolo russo. Questa è una riunione solenne del Consiglio di Mosca, che ha avuto luogo il 6 novembre alla stazione della metropolitana Mayakovskaya, e presso il giorno successivo durante le vacanze di ottobre – la leggendaria sfilata Piazza Rossa, da cui le Guardie Rosse si recarono immediatamente anteriore.

foto da fonti aperte

È interessante notare che Stalin si rivolse alle persone dal podio. Usanza ortodossa, chiamando i radunati nei fratelli quadrati e sorelle, menzionando anche i grandi principi liberatori russi Dmitry Donskoy e Alexander Nevsky. Presto per ordine del capitolo gli stati furono restituiti ai credenti templi e monasteri, sacerdoti rilasciato dalle carceri, la persecuzione della chiesa nel suo insieme è stata fermata …

Cosa ha dato alla luce Matron nell’anima di Stalin?

Molti storici sostengono che il Segretario Generale fosse un fervente ateo e pertanto, l’incontro con Matron semplicemente non potrebbe essere per definizione. Tuttavia, perché è così bello all’improvviso nella seconda guerra mondiale La politica statale nei confronti della chiesa è cambiata? forse Stalin non aveva creduto in Dio prima, tuttavia, dopo l’incontro con Matron qualcosa capovolto nella sua anima.

foto da fonti aperte

Ad esempio, suo figlio adottivo Artem Sergeev ha scritto segretamente suo padre Credeva in Dio, sebbene non mostrasse, non ha dimostrato la sua fede. E la guardia del corpo di Stalin, Yuri Soloviev, afferma di aver visto più di una volta attraverso la finestra, mentre il leader pregava nella chiesa del Cremlino. Nipote di Stalin Alexander Bourdonsky afferma anche che il nonno ha persino confessato, perché i rospi del prete Krusciov si sono poi scossi accuratamente, volendo scoprire di cosa gli parlava il leader tutte le nazioni. Solo il sacerdote non ha rivelato nulla a loro, mantenendo un segreto confessione …

Tali fatti sono anche interessanti: Stalin qualsiasi libro antireligioso chiamato spazzatura letteraria, carta straccia, una volta bandito Demyan Poor recita “The Heroes”, chiamandolo calunnia, da allora ridicolizzava la chiesa e la spiritualità del popolo russo. E così molti esempi …

foto da fonti aperte

Alla fine, perché improvvisamente è venuta l’idea di scrivere un’icona che raffigura Matron Mosca che benedice Stalin difesa della patria? E sebbene anche gli stessi uomini di chiesa non lo considerino canonico, perché un incontro così segreto, anche se lo fosse, non può essere considerato un fatto storico, pittore di icone I.Pivnikov da qualche parte ha preso questa immagine spirituale e l’ha trasferita sull’icona (in il momento presente è conservato a Strelna – nel Sacro Tempio Parità con la Principessa Olga degli Apostoli).

Si deve presumere che l’incontro della vecchia Matrona e il capo del paese Il consiglio ha ancora avuto luogo. E sebbene solo prove indirette di questo fatti, ma ce ne sono troppi e alcuni dei seguenti gli eventi sono difficili da spiegare con qualcosa di diverso dal fatto che l’Alto le forze attraverso Matron portarono a Stalin alcune verità spirituali, a che semplicemente non ha potuto fare a meno di ascoltare …

foto da fonti aperte

Guerra Germania Mosca Russia Stalin URSS �

Like this post? Please share to your friends:
Leave a Reply

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: