L’ex pilota della CIA afferma che la Terra lo è pianeta carcerario

L'ex pilota della CIA afferma che la Terra è un pianeta carcerariofoto da fonti aperte

John Lear (John Lehr), ex ufficiale della CIA degli Stati Uniti, che ha lavorato a lungo come pilota dell’aeronautica militare del paese, afferma che la Terra è una prigione planetaria e l’Universo non è organizzato come ci è stato presentato fin dall’infanzia, ma poi intasano la testa con le ipotesi più incredibili e perfino progetti spaziali.

Oltre ad essere vicino alle informazioni segrete della CIA, John Per molti anni, quando si ritirò, si impegnò in modo indipendente un’indagine su ciò che il nostro pianeta e il suo ambiente, perché eventuali anomalie si verificano costantemente su di esso fenomeni che non si adattano al concetto di “mondo materialista”.

Ecco cosa dice di tutto questo:

In un universo di innumerevoli pianeti abitati umanoidi con uno o un altro livello di civiltà. Quindi qui La Terra non si perde nell’infinito spazio dell’Universo “palla blu”, e il pianeta-prigione, che ha inviato a rieducazione da altri mondi, di cui ci sono miliardi nello spazio. Inviato, ovviamente, attraverso la nascita sulla Terra, e non in qualche modo ancora. Pertanto, quando moriamo, abbiamo l’opportunità di tornare al nostro mondo umano di buon auspicio o partire per un secondo o un terzo mandato pronunciare frasi con opportuni aggiustamenti, ad esempio nato non più un uomo d’affari di successo e senza gambe il povero.

foto da fonti aperte

Moon, come afferma John Lear, un corpo artificiale creato da circa 40 milioni di anni fa e “trascinato” sulla Terra circa 15 mila anni fa, che ha causato un’era glaciale sul nostro pianeta. Forse questo è stato così concepito, anche se la versione non è esclusa che, creato all’interno di Giove, questo è un enorme corpo cosmico dovuto una sorta di glitch “bloccato” vicino alla Terra. Gli umanoidi vivono sulla luna che gli ufologi chiamano grigi e rettiliani, ce ne sono circa 250 milioni. Cosa producono lì e quale funzione svolgono nella vita del nostro pianeta, è sconosciuto, ma le loro città si trovano all’interno della Luna, fabbriche e laboratori.

Inoltre, la superficie della luna con i crateri è solo un ologramma e perché nessuno ha fatto voli lì, dal mondo un governo controllato da tutti i paesi ha visitato la luna per molto tempo, Marte e così via su dispositivi creati utilizzando la tecnologia Nikola Tesla, in cui, ad esempio, il governo degli Stati Uniti dal 1946 investe molti soldi. E così i voli degli americani verso la luna – pura mistificazione necessaria per distrarre l’attenzione il pubblico. Molto probabilmente, tutti gli altri Progetti spaziali terrestri.

Parlando con un pubblico interessato, John Ler invariabilmente Egli sottolinea:

Non ho prove tangibili in merito di quello che dico. E questo è tutt’altro che accidentale, altrimenti non sarei stato era vivo. Pertanto, ognuno deve decidere da solo, in cui credere tutto questo o no. Ma penso per ogni persona in età matura età e senza queste prove la cosa principale diventa chiara: la nostra La Terra è una prigione e qui stiamo solo affrontando le prove di chi meritato perché sembra così ingiusto a prima vista divina provvidenza. In effetti, tutto è armonioso nell’Universo e quindi, non invidiare, per esempio, i ricchi cattivi che aspettando un nuovo mandato in questa prigione terrena e tu stesso capisci cosa …

Universo lunare

Like this post? Please share to your friends:
Leave a Reply

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: