I gatti possono davvero vedere qualcosa, inaccessibile agli occhi umani

Sin dai tempi antichi, i rappresentanti della famiglia dei gatti attribuito abilità magiche. In momenti diversi, loro adorato come dei, accusato di avere legami con il diavolo. Tutta la loro vita era avvolto nel mistero e nel misticismo. Il motivo è sorprendente le capacità dei gatti, alcune delle quali la scienza non può spiegare prima finora. Girato dal film “Ghost” (1990). Personaggio dell’attore Patrick Swayze, che è diventato un fantasma, fa paura al gatto della sua amica. I gatti possono davvero vedere qualcosa di inaccessibile agli occhi umaniFoto da fonti aperte Possono cadere da grandi altezze e coraggiosamente fuggono via dopo quello in piedi, trova la strada di casa a centinaia di chilometri di distanza e vedi cosa inaccessibile agli umani. Molti proprietari di animali domestici non sono rari osservato il loro strano comportamento. Ad esempio, qualcosa potrebbe spaventare gatto, quando non vi è alcuna minaccia per l’occhio umano. E qui ora ai biologi Ron Douglas di Londra City University London e Glen Jeffrey (Glen Jeffery) dell’University College London (UCL) sembra esserlo è riuscito a svelare uno dei segreti del comportamento di molti mammiferi e è la loro visione ultravioletta. L’occhio umano non è capace percepire le radiazioni nell’intervallo UV (inferiore a 400 nm), perché la sua parte principale è ritardata dall’obiettivo. Per questo motivo, le persone non lo fanno può vedere modelli speciali sui fiori che sono aperti agli insetti, o tracce di urina lasciata dai roditori. Suscettibilità ai raggi UV abbastanza comune tra gli animali, ad esempio uccelli, api, farfalle, granchi di acque profonde e altri. Tuttavia, in precedenza si credeva che è raro nei mammiferi. Questo elenco include alcuni topi, ratti, talpe, marsupiali e pipistrelli. Tutti questi gli animali sulla retina sono sensibili alle radiazioni UV pigmento visivo. I ricercatori hanno deciso di capire come stanno le cose trattare con altri mammiferi. Per fare questo, hanno chiesto di inviarli animali morti di giardini zoologici, rifugi e cliniche veterinarie. il di conseguenza, hanno messo a loro disposizione una grande varietà di occhi e vale a dire da 38 specie da 25 famiglie. Gli scienziati hanno esplorato tutti questi organi visivi e in particolare le lenti sull’abilit� trasmettere luce di diverse lunghezze d’onda. Si è scoperto che molti animali nessun filtro UV interno. Tra questi ci sono gatti, cani, okapi, furetti e ricci. Ciò significa che tutti, a differenza delle persone, devono percepisci questa parte dello spettro luminoso. Ora ai ricercatori resta da vedere fino a che punto e quali tipi di mammiferi in grado di vedere le radiazioni UV e le invenzioni della natura oltre a specifici pigmenti visivi, sono aiutati in questo. come per sapere, forse presto qualcuno imparerà a capire meglio la propria amato gatto, o assicurati che alla fine se ne sia andata della mente.

gatti

Like this post? Please share to your friends:
Leave a Reply

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: