Misteriosi megaliti Puma Punku, che non sono da meno 17 mila anni

I misteriosi megaliti Puma Punku, che hanno almeno 17 mila annifoto da fonti aperte

Capolavoro megalitico Puma Punku che rappresenta una delle zone Sito archeologico di Tiahuanaco in Bolivia, unico in molti indicatori: per posizione e pianificazione, il che dimostra profonda conoscenza di antichi costruttori nella geometria descrittiva ma la cosa principale è il fantastico trasporto di enormi blocchi di pietra da granito e sorprendente, letteralmente in filigrana, l’elaborazione di questo il granito più forte.

foto da fonti aperte

Chi, quando e come tutto ciò ha creato, gli scienziati discutono ancora. Alcuni archeologi attribuiscono questo complesso al VI secolo, altri rinviare la data di costruzione al II millennio a.C., ma Ricercatori di antichità boliviani Arthur Poznansky sicuramente Le rovine di Puma Punku hanno almeno diciassette mila anni.

foto da fonti aperte

Ma chi avrebbe potuto costruire così tanto in quel lontano periodo preistorico struttura straordinaria e per cosa? Questo è solo il punto, cosa spostare enormi blocchi di granito del peso di oltre 500 tonnellate, a una distanza di 10-100 chilometri, e quindi elaborarli con tale filigrana no anche la civiltà moderna con il suo piuttosto sviluppato tecnologia. Pertanto, parla di alcune antiche tecnologie dimenticate Gli indiani e i loro antenati sono semplicemente stupidi.

foto da fonti aperte

Ricercatori indipendenti basati su analisi minuziose di tutto ciò che hanno ottenuto, concludono che tutto Fu creato il complesso megalitico di Tiahuanaco vicino al lago Titicaca molte migliaia di anni fa da una civiltà altamente sviluppata e in atto le rovine di Puma Punku erano una sorta di edificio, pieno di apparentemente attrezzatura fantastica. I blocchi Puma Punku stessi sono solo le fondamenta per quell’edificio nel terreno, perché e conservato così bene, nonostante l’enorme il periodo di tempo che li separava dai nostri giorni.

foto da fonti aperte

L’intero complesso archeologico di Tiahuanaco, e in particolare il suo zona megalitica Puma Punku, dimostra ciò che è successo qui “guerra degli dei” usando armi potenti (blocchi letteralmente sparso come da esplosioni di razzi). Inoltre, i proprietari di questo antico gli edifici, a quanto pare, hanno perso quella battaglia, perché non c’è anche i più piccoli segni di restauro del distrutto. L’oggetto stesso e la sua attrezzatura unica, presumibilmente, scrivono i ricercatori, è stato appena catturato ed eliminato dai vincitori (non lasciarlo parlando di “scimmie”).

foto da fonti aperte

Nonostante la natura fantastica di questa teoria, non è confermata solo numerose leggende su una certa “guerra degli dei”, che ha avuto luogo sul nostro pianeta, ma spiega abbastanza ragionevolmente tutto misteri del complesso megalitico di Tiahuanaco e dei suoi più pezzi unici – Puma Punku. Tutto va a posto che non lo fa diciamo, ad esempio, della teoria di un terremoto potentissimo, ancora più terribile tsunami che presumibilmente ha distrutto tutto di nuovo pur non spiegando completamente allo stesso tempo, e chi è tutto costruito? ..

foto da fonti aperte

In conclusione, aggiungiamo solo che Tiahuanaco non è l’unico oggetto antico in sud america distrutto da un bersaglio esplosioni di incredibile potenza. In questo caso, vale la pena menzionare “Blasted Temple” a Sacsayhuaman, Chulpy a Silustan, Kenko-1 e Kenko-2. E, naturalmente, il complesso Puma Punku in esame, che era aperto all’Occidente civilizzato indietro nel tempo conquistatori, tuttavia, a quanto pare, gli indiani e poi gli europei i megaliti si sono gradualmente schiacciati e separati, questi inestimabili artefatti – per le tue esigenze immediate, ad esempio per la costruzione Ferrovie in Bolivia. Per di più, come vedi, moderno la civiltà non era capace allora o ora …

Megaliti del tempo di guerra

Like this post? Please share to your friends:
Leave a Reply

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: