Il corpo del pupazzo di neve è stato trovato e ricercato dagli scienziati

foto da fonti aperte

Tutti hanno sentito parlare del Bigfoot (Yeti): questo argomento è costantemente si apre su Internet e sui media. Ma quali prove ci sono di lui esistenza? Conti dei testimoni oculari, cast di tracce rimaste, immagini sfocate e pessima qualità l’unico videografia? “Bene, questo non prova nulla”, brontola il venerabile scienziati, – qui ci mostri uno yeti vivente, o almeno la pelle e ossa! “Ma c’era un caso del genere! Nel 1969, due zoologi (Americano e belga) visto e per diversi giorni ha studiato il cadavere di un bigfoot.

Post fantastico dal Minnesota

Alla fine del 1968 nell’appartamento di Ivan Sanderson, autore del libro “Bigfoot: Myth Diventa True”, squillò il telefono. Il suo amico, uno zoologo dilettante, Terry Cullen, ha riportato la straordinaria notizia: nella città di Rollingstone (Minnesota) arrivò una cabina errante una raccolta di meraviglie e mostri. Tra gli altri reperti Dimostra il cadavere congelato di Bigfoot. Da sanderson Anche lo scienziato belga Bernard Aivelmans ha visitato questa volta studiato il problema yeti. Entrambi gli zoologi volarono immediatamente a Minnesota.

Il messaggio non era una bufala. In rollingstone davvero funzionava la “fiera della curiosità”, il cui catalogo diceva “corpo” uomo preistorico. “Pagando $ 1,75 per voce, Sanderson e Aivelmans entrarono in un piccolo furgone. Cosa sono lì? hai visto?

Mostra strana

Nel mezzo del furgone c’era una scatola di metallo con un coperchio a 4 strati vetro. All’interno, in un blocco di ghiaccio trasparente, giaceva un corpo coperto capelli in 7-10 cm. Altezza – 180 cm, testa gettata all’indietro, a sinistra mano sopra la testa, a destra – sullo stomaco. Gli scienziati sono venuti al furgone ogni giorno e per ore abbiamo acceso un blocco di lanterne, esaminato misurato, fotografato.

foto da fonti aperte

Non c’era dubbio che questo bigfoot fosse stato di recente vivo. La creatura è stata uccisa da due colpi. Un proiettile schiacciato la sua mano sinistra, il secondo ha colpito l’occhio destro. Quindi lo yeti viveva per vedere dei nostri giorni, e questo molto recentemente (purtroppo) ha incontrato l’uomo!

Il proprietario del van Frank Hansen ha reagito a tutto assolutamente con calma, alla domanda, dove ha avuto una mostra così interessante, ha detto alla bici che il corpo dello Yeti è stato contrabbandato dalla Kamchatka sigillo-frigorifero, dopo di che sono stati rivenduti più volte in Cina e Hong Kong.

Proprietà privata contro scienza

Tuttavia, la sua calma è scomparsa quando gli scienziati hanno sollevato la questione scongelare un cadavere per ulteriori ricerche. Rispose Hansen rifiuto categorico, riferito alla volontà del vero proprietario, che desiderava rimanere in incognito. Domande sulla vendita della mostra Hansen non volevo nemmeno discutere: il corpo dello Yeti non è affatto in vendita soldi (tale è la volontà del proprietario!). Sanderson e Aivelmans anche chiusa l’ammissione al furgone e dopo pochi giorni la “fiera delle meraviglie” lasciato la città.

Entrambi gli scienziati hanno pubblicato articoli di ricerca uomo-scimmie, Sanderson – nella rivista “Agrosy”, Aivelmans – in Bollettino dell’Istituto belga di scienze naturali. materiale ristampato numerosi giornali. Hansen ha trovato e attaccato Giornalisti di Londra, Berlino, Tokyo. Importi per il diritto di indagare il corpo superò tutti i limiti ragionevoli, ma Hansen chiese lasciarlo in pace e dichiarò che la mostra era solo abile un falso. Alcuni giornali avevano la stessa opinione, apertamente beffardo di due scienziati che si sono lasciati condurre “Bambola di Hollywood”.

Ma è così?

Sanderson e Avelmans hanno risposto con sicurezza: “No.” a fare un manichino dovrebbe ricreare un enorme il numero di sottigliezze anatomiche di un antenato umano preistorico, noto solo a specialisti ristretti, come anatomicamente inclinazioni corrette dell’attaccatura dei capelli in alcune parti del corpo. tranne inoltre, nella parte inferiore della scatola, dove lo strato di ghiaccio era molto sottile, entrambi lo zoologo avvertì un distinto odore di decomposizione da cadavere. Il manichino non ha un odore simile!

foto da fonti aperte

Su questo nel 1969, la storia finì. Dopo la pubblicazione in la stampa sull’uomo del ghiaccio del Minnesota Hansen è scomparsa. Mostra da il campo visivo degli scienziati è scomparso, la sua origine è rimasta un mistero. V2013 L’anno mancante fu trovato il corpo di un pupazzo di neve!

Bigfoot è tornato?

Il proprietario del Museo delle stranezze di Austin, Steve Basti, ha detto che trovato il cadavere yeti. Il corpo è ancora nella famiglia di Frank Hansen, deceduto nei primi anni 2000. Nelle voci rimanenti dopo di esso viene svelato il segreto dell’origine della “mostra”. Frank Hansen personalmente sparò presto a uno yeti mentre cacciava cervi nelle montagne del Wisconsin 1960 anno. Fu anche spiegato lo strano comportamento di Frank.

foto da fonti aperte

Hansen era un pilota militare, meno di 5 anni sono rimasti fino al pensionamento, e aveva paura che a causa dell’omicidio (di un uomo? una bestia rara?) sua il servizio riuscito può essere interrotto per 5 cm. al traguardo, anche se tutto accadde per autodifesa (secondo Hansen, lo yeti attaccò esso).

Dapprima tirò fuori il cadavere per nascondersi, poi continuò ad aspettare opportunità per la sua sepoltura, poi la riva, perché me ne sono reso conto che a sua disposizione è l’unico unico prova dell’esistenza del Bigfoot.

Tuttavia, ha sempre avuto paura delle azioni penali, perché se gli yeti sono riconosciuti come umani, il resto dei giorni trascorreranno Hansen prigione per omicidio! Due sentimenti reciprocamente esclusivi allo stesso tempo combattuto in esso: 1) raccontarlo al mondo intero e 2) nulla a nessuno non dirlo. Dopo aver ceduto al primo, ha guidato il corpo per 2 anni in tutti gli Stati Uniti e dimostrato al pubblico, ma successivamente provato fare tutto per dimenticare il più possibile la strana “mostra” di più.

È noto che Basti ha negoziato un acquisto con la famiglia Hansen corpo e ha promesso di esibire “mostra” nel Giorno dell’Indipendenza il 4 luglio. ma questo non è successo. Quali, ancora, alcuni segreti?

Yeti Time

Like this post? Please share to your friends:
Leave a Reply

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: